"Mangiare è uno dei quattro scopi della vita. Quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo."

Non so se per retaggio dai proverbi cinesi... ma ormai prendo sempre qualche momento per riflettere sulle tavolate.

Le tavolate salvano la vita. Si, ci sono le eccezioni, quelle randomiche, e ci sono le tavolate dovute...  ma quando si incastrano i giusti ingranaggi, lì, ci si può trovare immersi nel sentimento oceanico delle amicizie, circondati dal possibilismo di chi sorride, sorpresi, dall'improbabilità degli accenti, pure affamati, dalla bellezza di chi vive lontano. 
Il tempo, poi, cambierà molte cose, e non sempre le rivoluzioni seguiranno il verso augurato...
Un'abitudine che mantengo con piacere, nonostante il tempo, è quella di ringraziare, per quelle tavolate, i sorrisi, gli accenti, e l'esperienza, tutta. 
È così: sulle tavolate ci rifletti, ci componi cause, conseguenze, ti ci specchi e ne fai bagaglio. 
Magari ne scrivi, e ti sembra un po' in retorica, dal bancone del secondo locale, in una serata che viene in soccorso... della "sete".

C'è poi chi ama affinare: la scelta delle teste, prima, quindi il tavolo, ed il bancone, dopo. 
E lì... è come per l'arte di nicchia: ne prendo visione, mi addentro, ed è lì che, di nuovo, mi vien voglia di ringraziare.

"L’entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo." - [Bertrand Russel]
V.

Nessun commento:

Posta un commento