Il pensiero di un grazie su note jazz

Il pensiero di un grazie su note jazz, possibilmente, da un uomo qualunque:

"Vorrei ringraziare ancora una volta il re del jazz Herbie Hancock e sua moglie Gigi per avere percorso tutta la strada dagli Stati Uniti fin qui, nonostante i loro tanti impegni, per celebrare quest'occasione insieme con noi. Superando le numerose sfide della vita, Herbie ha creato dei pezzi musicali che in tutto il mondo smuovono i cuori delle persone. Ha lavorato molto duramente. Questo è qualcosa che tutti voi dovreste apprezzare. Vorrei congratularmi caldamente con lui ancora una volta per i 12 Grammy Awards che ha vinto durante la sua illustre carriera. Sono così felice ed orgoglioso di vedere un numero sempre maggiore di membri raggiungere meravigliosi risultati nei campi più diversi. Una delle migliori qualità di Herbie è il suo senso di gratitudine, una caratteristica propria di tutti gli individui ammirevoli. Coloro che mancano di gratitudine sono persone arroganti e corrotte. Negli 80 anni della mia vita, ho scoperto che questo è inffallibilmente vero. Una volta, durante un'esibizione nella sua giovinezza con il grande virtuoso del jazz Miles Davis (1926-91), Herbie racconta che egli suonò un accordo sbagliato. Proprio quando stava pensando che la musica era completamente rovinata, Davis istantaneamente cominciò a suonare qualcosa di così meraviglioso sopra l'accordo sbagliato che fece funzionare l'accordo in un modo nuovo, creando qualcosa di ancora migliore. Herbie si ricorda di quel momento con un sentimento di profondo apprezzamento per Davis. Applicando quest'esperienza alla vita, egli afferma che a volte quello che le persone considerano un fallimento o un errore è in realtà il materiale di partenza per la costruzione di una vita ancora migliore. Non lasciate che i vostri errori o i vostri problemi vi sconfiggano, utilizzando ogni cosa come un trampolino di lancio per la crescita, per un nuovo successo o una meravigliosa conquista, quest'atteggiamento è veramente raccomandabile. Con il profondo impegno a lasciare dietro di sé delle composizioni che esaltino la vita e la vittoria dello spirito umano e diano piacere a se stesso e agli altri, Herbie ha costruito la vita di cui gode ora. Facciamogli un altro applauso. Sono felicissimo, davvero felicissimo."

Nessun commento:

Posta un commento