Cerca nel blog

Post più popolari

Filtro zen sul giardino di strada

In un quaritere qualunque, sotto una casa qualunque.Lì, dove ci portano i cani. Perchè a loro piace restare, giocare, ascoltare.
Lì, dove quelli senza casa abbandonano bottiglie vuote, resti d’ogni gesto ed abiti dismessi. E dove i fortunati vogliono i loro cassonetti.
E ripetutamente passa, l’erede del pianeta. Tanto di fretta da lasciare inosservato ciò che vuole.
E penso: “Il mondo è la propria magia” [Shunryu Suzuki]


Nessun commento:

Posta un commento